Cosa mangiare a Parigi: 10 specialità francesi da non perdere

Francia è da sempre sinonimo di buon cibo, con una tradizione gastronomica tra le più rinomate al mondo, seconda forse solo a quella italiana. Sicuramente non è una cucina leggera (il burro la fa da padrone praticamente ovunque) ma con le sue variegate proposte non delude neanche il palato più esigente. Non c’è modo migliore, a parer mio, di conoscere un posto che assaggiando i piatti tipici, quindi ecco le 10 specialità francesi da provare almeno una volta nella vita.


MACARONS

Gli iconici biscottini francesi sono una vera delizia. Ce ne sono di tutti i gusti e dimensioni, in alcuni posti li potete trovare persino ricoperti di cioccolato! Abbinati a un buon té caldo sono una merenda perfetta per spezzare il pomeriggio.

Noi li abbiamo provati da Ladurée, pasticceria di lusso la cui specialità sono proprio i macarons (si dice siano i più buoni di tutta Parigi) che possiede ormai negozi sparsi in tutto il mondo. Oltre all’elegante sala da tè è presente uno shop in cui acquistare i loro macarons, in confezioni che sono dei piccoli gioielli, per stupire amici e parenti (se volete riportare qualcosa, con questi biscottini non sfigurerete di certo!) Piccola nota dolente: il costo. Parliamo di 2,60€ per un macaron (10,30 per quattro) e minimo 7€ per un té. I prezzi, è vero, sono relativamente alti ma in compenso vi ritroverete immersi in un’atmosfera d’altri tempi, in pieno stile parigino.

Da provare il gusto Maria Antonietta (un mix di agrumi e miele, buonissimo!)

I macaron di Ladurée (il gusto Maria Antonietta

BAGUETTE

Non provate a definirla come semplice pane perché per i francesi non lo è affatto. La baguette è una cosa seria, tanto che esiste un premio annuale che decreta la migliore baguette di Parigi (lo scorso anno l’onore è toccato a Le Grenier a Pain, che non abbiamo potuto testare perché chiuso il martedì, ricordatevi). Tra le varie boulangerie specializzate in prodotti da forno, oltre alla ormai celebre Le Garnier a Pain, se vi trovate in zona Monmatre vi consiglio anche la Au Levain d’Antan, in piazza Des Abbesses, comodissima da raggiungere con la metro (c’è proprio una fermata Des Abbesses) , in cui potrete ammirare anche il muro dei ti amo (un parete decorata con le parole “ti amo” scritte in tutte le lingue del mondo).


Non abbiamo fatto una foto delle nostre baguette (classiche prosciutto e formaggio, spaziali!) perché la fame cominciava a farsi sentire e le abbiamo divorate in dieci minuti


CROQUE

Un Croque (Monsieur o Madame, sono le due varianti) è un tipico sandwich grigliato francese ripieno di prosciutto e formaggio e successivamente gratinato (con l’aggiunta di un uovo all’occhio di bue nella versione Madame). Presente nel menu di ogni brasserie o café, è un’opzione economica (poco più di 10€) perfetta per pranzo

Croque Monsieur e French fries

FRENCH FRIES

Famose in tutto il mondo per croccantezza e qualità della materia prima, non lasciatevi sfuggire le regine delle patatine fritte. Le troverete tra le proposte di contorno ad altri piatti in brasserie e café, noi le abbiamo prese in accompagnamento alla Croque Monsieur della foto precedente.


CREPES

Noi purtroppo non abbiamo fatto in tempo a provarla (ci vorrebbe una settimana per assaggiare tutto quello che si dovrebbe mangiare qui!) ma i baracchini ambulanti che propongono crêpes (sia dolci che salate) fatte al momento sono ovunque!



MONT BLANC

Il dolce a base di cacao, castagne e panna montata la cui forma ricorda quella di una montagna, è una vera delizia. Fate uno strappo alla dieta (perché non è per niente leggero) e godetevi questo capolavoro della pasticceria francese. Il Mont Blanc più buono di Parigi si dice sia quello della pasticceria Angelina (in zona Louvre e Jardin de Tuileries), che potrete provare al modico costo di 9,50€ in quella che rimane una delle più eleganti pasticcerie della capitale.

Questo l’iconico Mont Blanc di Angelina

CROISSANT

Niente a che fare con quelli italiani, i croissant francesi sono un condensato di morbidezza e friabilità. Rigorosamente vuoto per poter apprezzare a pieno il suo vero sapore con tutta la scioglievolezza del burro. Mi viene l’acquolina in bocca solo a descriverlo!


SOUPE A L’OGNON

Tipica zuppa di cipolle gratinata (perfettamente digeribile, garantito) è un evergreen della cucina francese. Di solito viene servita con crostini di pane gratinati al formaggio in superficie, mentre al di sotto la vera e propria zuppa di cipolla


QUICHE

Vi consiglio di provarla in una boulangerie, più che in un ristorante (le porzioni sono più grandi, il prezzo più basso e quasi sicuramente saranno più buone). Le varianti per il ripieno sono tante ma la classica quiche Lorraine ne prevede uno a base di uova e pancetta (che dire, buonissimo!). Tantissime anche le varianti vegetariane a base di verdure o con l’aggiunta di formaggio alla ricetta tradizionale


PAIN AU CHOCOLAT

Conosciuto con nomi diversi nelle diverse regioni francesi, il Pain au Chocolat è una tipica vienneroise (in Francia si chiamano così i dolci da forno) quadrata a base di pasta sfoglia arrotolata su due barre di cioccolato. Personalmente sono rimasta delusa (non aspettatevi un ripieno di morbido cioccolato come le versioni italiane, chiamate saccottini, per intenderci) ma l’impasto ha tutta la delicatezza delle paste da colazione francesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *