Visitare Torino in un giorno: itinerario e consigli

visitare Torino in un giorno

Torino è un a città che trasuda storia da ogni suo angolo, quasi a voler ricordare a tutti che in passato è stata nientemeno che la capitale d’Italia. Camminando per le vie del centro non ho potuto fare a meno di pensare a quanto sia sottovalutata, ma se siete qui a leggere questo articolo vuol dire che già avete in programma di farvi stupire dalla capitale piemontese.

Visitare Torino è perfettamente fattibile in un giorno, senza tralasciare nessuna delle attrazioni principali. Ecco un itinerario semplice e funzionale per organizzare la vostra visita senza perdervi i luoghi iconici e più belli da vedere a Torino.

VISITARE TORINO IN UN GIORNO: ITINERARIO

PIAZZA SAN CARLO

La nostra visita parte dalla stazione di Porta Nuova (che vi consiglio di vedere anche se non arrivate in treno perché ha una facciata a dir poco stupenda). Lasciandoci la stazione alle spalle, percorriamo piazza Carlo Felice con i suoi giardini per poi percorrere via Roma fino a piazza San Carlo. Completata alla fine del 1600, Piazza San Carlo è solo la prima piazza importante che incontreremo in questo itinerario ma non ha nulla da invidiare alle altre. Al centro si innalza un monumento a Vittorio Emanuele mentre sul lato meridionale (alle vostre spalle, per intenderci) sono state costruite le chiese quasi gemelle di San Carlo e Santa Cristina (riuscite a trovare le differenze?).

Piazza San Carlo
Piazza San Carlo

Piccola chicca: in questa piazza si trova lo storico Caffé Torino, fondato nel 1903 e frequentato da protagonisti della cultura e della politica quali Cesare Pavese, Alcide de Gasperi e il padre del cinema comico italiano Erminio Macario. Se volete regalarvi una piccola pausa golosa provate il bicerin, tipica bevanda torinese composta da caffè, cioccolato e crema al latte, solitamente servita in larghi bicchieri tondeggianti. 

PIAZZA CASTELLO

Proseguendo su via Roma vi ritroverete direttamente in Piazza Castello, il vero cuore pulsante della cittá. Sulla piazza si affacciano alcune tra le più importanti attrazioni di Torino:  Palazzo Madama (a destra), la Chiesa di San Lorenzo (un po’ nascosta sulla sinistra), Palazzo Reale (al centro). Non perdetevi i giardini del palazzo, visitabili gratuitamente entrando dall’ingresso principale.

Piazza Castello
Piazza Castello

PIAZZA VITTORIO VENETO E IL PO

Girate l’angolo e, lasciandovi alle spalle il Castello degli Acaja (il grande Castello di mattoni rossi) incamminatevi lungo Via Po. Giungerete a Piazza Vittorio Veneto, la più grande di Torino. La piazza si affaccia sul Po ed é collegata alla vicina piazza della Chiesa della Gran Madre di Dio, tramite il ponte Vittorio Emanuele I. Da qui avete due opzioni: una bella passeggiata lungo il fiume fino al parco del Valentino, oppure attraversare il ponte e salire alla Chiesa della Gran Madre di Dio per abbracciare il panorama con un unico sguardo. Entrambe le opzioni hanno della bellezza nascosta che non vi lascerà insoddisfatti.

Veduta del Po a Torino
Fiume Po visto da Ponte Vittorio Emanuele I
Chiesa Della Gran Madre di Dio
Chiesa della Gran Madre di Dio

LA MOLE ANTONELLIANA I IL MUSEO DEL CINEMA

Il pomeriggio noi l’abbiamo dedicato quasi interamente al Museo Nazionale del Cinema, ospitato all’interno della Mole Antonelliana (per raggiungerla basta fare la strada appena percorsa a ritroso e una volta su Via Po girate a destra quando vi imbattete in via Montebello).

Mole Antonelliana
Mole Antonelliana

Il museo é molto vasto e ripercorre la storia del cinema dagli albori fino ai giorni nostri, con spazi dedicati ai grandi nomi di attori e registri ma anche ai diversi generi cinematografici. Spesso poi ci sono mostre temporanee davvero interessanti (noi siamo capitati durante l’allestimento di una mostra su Marilyn Monroe: pazzesca). Anche se non siete amanti dei musei questo è assolutamente da visitare almeno una volta se siete a Torino. Sempre alla Mole poi, potete prendere l’ascensore panoramico e vedere panorama della città dall’alto.  La vista è mozzafiato, soprattutto se capitate in una giornata di sole e cielo terso.

Ovviamente ci sono tanti altri posti che rendono Torino una città imperdibile, ma per chi la visita in giorno, questi sono più che sufficienti per apprezzarla. Se avete altre chicche poco conosciute da segnalare non siate timidi/e e lasciatele nei commenti qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *